Home Page arrow Attivitą arrow Incontri/Eventi arrow Commissione Apistica Alpe Adria : un modello per tutta Italia


Commissione Apistica Alpe Adria : un modello per tutta Italia Stampa E-mail
Per far fronte all’emergenza in atto all’interno del mondo apistico, il Friuli Venezia Giulia si è dato come obiettivo principale quello di promuovere una Commissione Apistica dell’ Alpe Adria . Gli interventi dei relatori che la scorsa settimana si sono ritrovati a Cormons (Gorizia), hanno dimostrato che questo è il modello d’intervento più adatto per far fronte all’emergenza: “l’insieme delle organizzazioni apistiche che si occupano

di questa area, privati, apicoltori, istituti di ricerca, organismi pubblici di controllo e verifica, tutte le entità che si interessano di apicoltura – ha ricordato Sandro Baldo, presidente del Consorzio Apistico Provinciale di Udine – andranno a condividere una linea d’azione e a siglare un protocollo d’intesa, che individui le competenze di ciascuno e realizzi a breve il traguardo dell’azione coordinata e finalizzata a salvare le api e gli apicoltori”. Gli ha fatto eco il presidente della FAI – Federazione Apicoltori Italiani, Raffaele Cirone , che nel trarre le conclusioni dei lavori ha detto che “la lunga maratona dei lavori di questa prima Commissione Apistica Alpe Adria è stata come una trasfusione di sapere che può dare rinnovato slancio in un momento di criticità. Questo ambizioso progetto è in grado di garantire uno scambio di esperienze e di collaborazione transfontaliera e vale la pena di considerarlo come un modello da riproporre in tutta Italia”. L’incontro di Cormon conferma che il pieno coordinamento tra gli Apicoltor i, le loro realtà associative, i medici veterinari, i ricercatori e le Università, le Istituzioni locali, è l’unico possibile per evitare gravi perdite di alveari e apicoltori .

Nella foto, da sinistra: Sabatini , Cirone , Belletti.

FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz

< Precedente   Prossimo >