Home Page arrow Tecniche arrow Allevamento arrow La scelta dell'arnia


La scelta dell'arnia Stampa E-mail
Indice degli Articoli
La scelta dell'arnia
Pagina 2
Pagina 3
Pagina 4
Pagina 5
Pagina 6
Pagina 7


Il fondo
Per avere la possibilità di monitorare la caduta delle varroe, sia spontanea che dopo un trattamento di disinfestazione, è stato ideato il telaio di fondo che consiste in un vassoio metallico alto circa 1 cm, delle dimensioni del fondo dell’arnia, spalmato di olio e contenente un telaio in legno chiuso da una rete a maglie di dimensioni tali da far passare le varroe cadute ed impedire il passaggio alle api.
Il tutto è introdotto dalla porticina di volo che necessariamente deve essere a tutta apertura e di altezza non inferiore a 2 cm., per permettere alle api di continuare la propria attività.
Già questo ha costretto moltissimi apicoltori a modificare la porta d'ingresso che, specialmente nelle arnie stanziali a 12 favi, era in posizione centrale e di ridotte dimensioni.
L’introduzione ed il prelievo del vassoio dal davanti risultava molto scomodo per l’apicoltore e di disturbo per le api, questo ha stimolato la ricerca di una soluzione più comoda.
Nasce così il fondo mobile di rete a tutta apertura, mi ricordo che, quando portai il mio prototipo all’amico Graziano Corbellari, apicoltore di Tregnago (VR), per avere un suo parere in anteprima, lui per tutta risposta mi mostrò il suo, erano identici!
Alla stessa esigenza avevamo risposto indipendentemente con un'uguale soluzione tecnica. Di lì a poco giunse dal Friuli la notizia dell’uso su vasta scala del fondo di rete con ottimi risultati. Anche loro avevano avuto la stessa idea!

< Precedente