Home Page arrow Attività arrow Incontri/Eventi arrow Convegni arrow Treviso: Dozzo, Gerolimetto e Cirone al Convegno dell'Apat


Treviso: Dozzo, Gerolimetto e Cirone al Convegno dell'Apat Stampa E-mail
“La tradizionale Festa dell’Apicoltore, che l’APAT – Associata FAI Veneto organizza per la prima settimana di dicembre - sarà un’altra importante occasione per capire, conoscere e guardare al futuro”. Questo l’indirizzo che il presidente Stefano DAL COLLE ha inteso dare, all’evento che anche quest’anno, si terrà a SS. Angeli del Montello (TV), per domenica 5. In programma l’Assemblea Straordinaria dei soci chiamata a deliberare sulla denominazione dell’Associazione, che non 

è più solamente degli Apicoltori di  Belluno, Treviso e Venezia; oltre a queste sono ben rappresentate anche le province di Padova, Rovigo e non mancano soci a Vicenza.  L’APAT, infatti, è la prima e più rappresentativa Organizzazione di Apicoltori in Veneto (820 Apicoltori, con 17.000 alveari) e, mantenendo comunque la sigla storica, occorre finalmente adeguare il nome alla realtà: gli associati sono Apicoltori che operano in tutto il Veneto e la proposta che il Direttivo sottoporrà all’Assemblea rispecchierà tale evidenza. Altro passo importante sarà la costituzione di ”FAI VENETO – Federazione Apicoltori Italiani”, nuova articolazione regionale della FAI nazionale. Il programma del Convegno, infine, prevede alle ore 10,00 la celebrazione della Santa Messa, alle 10.45 l’apertura dei lavori con il Capo Segreteria Particolare del Ministro Giancarlo GALAN, Amedeo GEROLIMETTO e le conclusioni dell’On. Gianpaolo DOZZO. Due gli argomenti che verranno dibattuti quest’anno dai relatori: il primo riferirà di una sperimentazione oggetto della tesi di laurea di Sergio PERANDIN, un giovane Apicoltore futuro Medico Veterinario, eseguita in collaborazione con il biologo dott. Paolo DETOMA e l’Apicoltore Francesco BORTOT.  Correlatore della tesi è il dott. Albino GALLINA, del Centro Regionale di Apicoltura del Veneto. Il secondo intervento prenderà in considerazione la situazione climatica in evoluzione, per analizzare alcune delle più importanti ricadute che essa ha sulla vita delle api, sul loro allevamento e sul rapporto con i loro parassiti, evidenziando la necessità di nuove conoscenze scientifiche su cui basare i necessari adattamenti tecnici. La relazione si intitola “Influenza dei cambiamenti climatici sull’allevamento apistico” – Antonio NANETTI  (CRA-API, Bologna), Vittorio MARLETTO (ARPA Emilia-Romagna, Bologna), Claudia GARRIDO (Rifcon, Germania) e sarà presentata dal dott. NANETTI, del Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura - CRA-API di Bologna. Interverrà al Convegno, in veste di coordinatore dei lavori, il Presidente della FAI - Federazione Apicoltori Italiani Raffaele CIRONE.

Foto, da sinistra: Cirone , Dozzo , Dal Colle , Gerolimetto


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz

< Precedente   Prossimo >