Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Il presidente Cirone al Ministro Galan : Pronti a Collaborare


Il presidente Cirone al Ministro Galan : Pronti a Collaborare Stampa E-mail
Il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali è riuscito a sbloccare gli aiuti destinati al settore apistico. Ad annunciarlo il Ministro Giancarlo GALAN in una nota del 9 agosto 2010. La Legge 313/04 (Disciplina dell’Apicoltura) aveva infatti messo a disposizione  2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2004, 2005 e 2006, di cui 0,9 milioni di euro (sempre per ciascuno degli anni 2004, 2005 e 2006) a favore delle Regioni e Province autonome e 1,1 milioni di euro (per ciascuno dei tre

anni considerati) in favore degli Apicoltori, tramite le loro associazioni. Mentre le risorse destinate alle Regioni sono state interamente erogate, quelle in favore delle associazioni di apicoltori sono rimaste inutilizzate a causa di un contenzioso che ha bloccato per anni la procedura di erogazione dei fondi. La FAI – Federazione Apicoltori Italiani plaude alle dichiarazioni del ministro GALAN in materia di fondi al settore apistico. “Atteso e opportuno, quanto risolutivo, l’intervento del titolare di Via XX Settembre teso a sbloccare le risorse rimaste perenti dal 2005 e che rischiavano di non poter essere più utilizzate”. A dichiararlo il presidente della FAI, Raffaele CIRONE, secondo il quale “va dato atto al ministro GALAN di aver assicurato all’apicoltura un posto di tutto riguardo nell’agenda del Governo, specie in un momento di generalizzata difficoltà per il comparto apistico, alle prese con una diffusa e difficilmente controllabile morìa degli alveari”. “Ci aspettiamo ora – prosegue il presidente CIRONE – che il programma APENET per il monitoraggio e la ricerca sullo spopolamento delle api, realizzi azioni in piena sinergia con le Organizzazioni apistiche nazionali. Una collaborazione, quella dei ricercatori con le rappresentanze apistiche, che non ha finora tenuto conto del ricco potenziale detenuto dagli Apicoltori italiani: una rete di alveari, capillarmente diffusi sul territorio nazionale, capaci di fornire dati sulle patologie che colpiscono le api, come sui fenomeni di natura agro-ambientale che pure sono all’origine delle perdite che il comparto ha registrato in questi ultimi anni”.

Nella foto: il presidente FAI



FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >