Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Una vita da Paradiso Terrestre, ma le Api sono Vietate


Una vita da Paradiso Terrestre, ma le Api sono Vietate Stampa E-mail
Spendono 9 milioni di euro l’anno per complessi programmi di ricerca sulla morìa delle api, ma tollerano un “paradiso terrestre” artificiale dove le api sono tassativamente vietate. Capita ai più anziani e facoltosi sudditi di Sua Maestà, in Gran Bretagna; più precisamente nelle Highlands, regione montuosa della Scozia, considerata a ragione tra i più bei territori di interesse paesaggistico d’Europa. E’ qui che un’intraprendente agenzia immobiliare ha dato vita, nel 2003, a Firhall , un’area

residenziale molto esclusiva e particolarmente attraente per i pensionati alla ricerca di pace assoluta. Per possedere una casa a Firhall devi avere più di quarantacinque anni, non puoi avere figli e nipoti residenti che possono visitare e soggiornare solo rispettando precise regole e per periodi limitati. A ciascuna famiglia residente è consentito avere un cane, ma è tassativamente vietato possedere e allevare anatre, conigli, piccioni e, per assurdo, api. E’ quello che può succedere in un “Gate Village”, la più moderna formula di convivenza civile che sta dilagando in particolare negli Stati Uniti. Sono luoghi dove chi può permetterselo sceglie di andare a vivere perché c’è la garanzia che determinate e basilari regole di convivenza civile vengano tassativamente rispettate: si paga per avere la garanzia del decoro, del silenzio, della cura del verde, del reciproco rispetto e di altri valori condivisi dalla comunità che evade dalla realtà per entrare in una sorta di paradiso terrestre isolato dal resto del mondo. Per tornare alla Gran Bretagna e al villaggio di Firhall, rigorosamente “api-free”, vien da chiedersi come ci si comporti rispetto alle api che quella natura contribuiscono a renderla florida o agli sciami che si poseranno, inevitabilmente, durante il periodo di massima fioritura. Pur nel rispetto delle libertà altrui, pensiamo sia meglio cancellare questo luogo dalle carte geografiche di coloro che si apprestano a fare una vacanza in Gran Bretagna. Noi preferiamo una vita con le api, agreste o urbano che sia l’ambiente in cui le lasciamo libere di volare, ronzare, impollinare, dare frutta, cibo e ossigeno a noi tutti. Il nostro Paradiso ideale è l’opposto di Firhall !



FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
.
< Precedente   Prossimo >