Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Miele : Svelato il Meccanismo che attiva l’Azione Antibiotica


Miele : Svelato il Meccanismo che attiva l’Azione Antibiotica Stampa E-mail
I nostri nonni lo sapevano in virtù delle tradizioni popolari che si tramandavano di generazione in generazione, ma oggi il mistero trova conferme fondate su solide basi scientifiche. E’ stato identificato per la prima volta il principio attivo che conferisce al miele le ben note proprietà antibatteriche. La scoperta è merito di un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Microbiologia Medica dell’Università di Amsterdam che proprio in questi giorni ha reso noto uno studio le cui conclusioni avvicinano sempre più i prodotti delle api ad importanti applicazioni in campo medico e farmaceutico. “Sappiamo da millenni che il miele può essere di beneficio per

la nostra salute, ma non sapevamo in che modo esso agisse. Ora che si è riusciti a estrarne un ingrediente dalle potenti capacità antibatteriche potremo sfruttarlo per rendere più efficace la lotta alle infezioni batteriche”, ha dichiarato Gerald Weissmann, direttore del Faseb Journal, la rivista scientifica che ha pubblicato i risultati di questa importante indagine. I ricercatori olandesi (Paulus H. S. Kwakman, Leonie de Boer, Christina M.J.E. Vandenbroucke-Grauls e Sebastian A.J. Zaat del Dipartimento di Microbiologia Medica – Centro Infezioni e Immunologia di Amsterdam, Anje A. te Velde del Laboratorio di Gastroenterologia e di Epatologia Sperimentale - Dipartimento di Biochimica medica dell’Università di Amsterdam, Dave Speijer del Reparto di Medicina Biochimica) hanno scoperto che le api producono e aggiungono al miele una proteina, chiamata “Difensina 1”, che potrebbe essere presto utilizzata per contrastare l’evoluzione infettiva delle ustioni, trattare le infezioni dermatologiche e, in prospettiva, per sviluppare nuovi farmaci in grado di combattere le infezioni antibiotico-resistenti. La scoperta più importante, stando al parere degli esperti, è che la stragrande maggioranza delle proprietà antibatteriche del miele proviene dalla proteina isolata dai ricercatori olandesi. Un dato, infine, che getta luce anche sulla biologia delle api e sul funzionamento del loro sistema immunitario: conoscenze che potrebbero accelerare gli studi sulla selezione di ceppi di api resistenti ad alcune patologie


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
.
< Precedente   Prossimo >