Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Sahara : Api isolate da 10.000 anni nell’Oasi di Kufra


Sahara : Api isolate da 10.000 anni nell’Oasi di Kufra Stampa E-mail
A Kufra, un’oasi dell’inospitale deserto del Sahara, al confine tra Libia e Egitto, è stata scoperta una popolazione di Apis mellifera. Non è una novità che le api possano sopravvivere nel deserto, ma le api di Kufra sono diverse, vivono in isolamento da quasi 10.000 anni e hanno caratteristiche uniche: non hanno risentito della scarsa differenziazione genetica (i continui incroci della popolazione presente nell’oasi non hanno prodotto impoverimento delle caratteristiche biologiche), l’habitat dell’oasi

ha finora supportato lo sviluppo di queste famiglie e, cosa ancor più sorprendente, esse non sono state mai attaccate da malattie e parassiti. In particolare le api di Kufra sono immuni dalla Varroa che nel resto del mondo è invece a causa principale di mortalità apistica. La scoperta è stata fatta da due ricercatori – uno libico, l’altro tedesco - rispettivamente dell’Università di Tripoli, in Libia, e dell’Università di Halle-Wittemberg, in Germania. I test genetici indicano che queste api sono approdate nell’oasi di Kufra tra i 5.000 ed i 10.000 anni fa, quando i cambiamenti climatici iniziarono a trasformare la rigogliosa savana africana nel deserto che oggi impera, cancellando gran parte delle forme di vita esistenti. Secondo i due ricercatori - Taher Shaibi e Robin Moritz - il patrimonio genetico delle api di Kufra potrebbe offrire una fonte di nuovi caratteri genetici utili a sviluppare ricerche sulla biologia e sulle malattie delle api. Ora la preoccupazione principale resta quella di mantenere integra questa popolazione di api assicurandone l’isolamento totale da api straniere che andranno accuratamente tenute lontane dall’Oasi.



FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >