Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Sospensione Neonicotinoidi : critiche all’ Assemblea Agrofarma


Sospensione Neonicotinoidi : critiche all’ Assemblea Agrofarma Stampa E-mail
Il brusio delle api si è fatto sentire anche all’Assemblea annuale di Agrofarma - l’Associazione facente capo a Federchimica-Confindustria - svoltasi il 13 maggio 2010 a Roma. Nel corso dei lavori, coordinati dal presidente di Agrofarma Luigi Radaelli, erano presenti Giuseppe Blasi, direttore generale della Competitività del Mipaaf, Federico Vecchioni, presidente di Confagricoltura, Maurizio Gardini, presidente di Fedagri-Confcooperative , 

Massimo Gargano, vice presidente di Coldiretti. E’ intervenuto anche l’on. Luca Bellotti , deputato Pdl della Commissione Agricoltura della Camera, che invitato a portare un suo contributo ha tirato in ballo anche le api dichiarando: “Dobbiamo essere più razionali nell’approccio all’innovazione in agricoltura, senza ideologie. L’esempio della messa al bando dei neonicotinoidi, accusati di provocare la morìa delle api, ne è una riprova. Vogliamo sospenderli? – si è interrogato dinanzi ai delegati di Agrofarma l’on. Bellotti - va bene, però poi dobbiamo anche chiederci con cosa li sostituiamo perché l’agricoltura deve poter andare avanti”. Riferimento che può ritenersi – quello espresso dal deputato della Commissione Agricoltura - al fatto che i coltivatori di mais lamentano di aver subìto, a seguito della sospensione cautelativa dei concianti, consistenti perdite a causa di parassiti. Diabrotica in particolare che avrebbe ridotto vistosamente le rese produttive delle aziende maidicole e, peggio ancora, costretto gli agricoltori ad un diffuso impiego di prodotti geodinsifestanti, alternativi ai concianti e, secondo alcuni, ben più pericolosi nei confronti delle api e degli altri insetti utili.

Nella foto: l’On. Luca Bellotti , Commissione Agricoltura della Camera

FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >