Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Patrimonio Apistico : in Italia oltre un milione di Alveari


Patrimonio Apistico : in Italia oltre un milione di Alveari Stampa E-mail
Gli alveari italiani, denunciati presso le Autorità Sanitarie, ammontano a 1.127.836, uno dei più ricchi patrimoni apistici dell’Unione Europea, che la legge tutela e salvaguarda perché di pubblica utilità e di interesse nazionale. Il dato, una volta tanto ufficiale, è stato trasmesso proprio in questi giorni dalla Direzione Generale delle Politiche Europee del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, all’Unione Europea: è la procedura richiesta dal Regolamento comunitario n. 1234/2007

che assegna, a ciascuno Stato membro, le risorse dirette a migliorare la struttura produttiva e commerciale del comparto apistico. L’allevamento delle api in Italia – curato da 70.000 Apicoltori (che la legge n. 313/2004 per la Disciplina dell’Apicoltura definisce come coloro che “detengono e conducono alveari), è caratterizzato da un livello di professionalità estremamente variabile che spazia dalle grandi imprese specializzate, alle aziende agricole in cui l’apicoltura è una attività integrativa, fino a coloro che praticano l’apicoltura per finalità di allevamento zootecnico (produzione di sciami e api regine) e/o di autoconsumo (di miele e di altri prodotti apistici). Si tratta, tuttavia, sempre secondo il Programma che il MIPAAF ha stilato d’intesa con Regioni, Province Autonome e Organizzazioni nazionali apistiche, di una pratica strettamente connessa alle produzioni agricole ed alla salvaguardia della flora spontanea che contribuisce ad una gestione sostenibile delle aree marginali e della biodiversità. “E’ un patrimonio che ereditiamo da generazioni e generazioni di cultori della nobile arte di allevare api – ricorda la FAI – Federazione Apicoltori Italiani – e che ci vede da sempre impegnati a preservarlo, badando sì all’indirizzo produttivo ed economico dell’impresa apistica, senza mai dimenticare che la nostra missione principale è, in primo luogo, la tutela e la salvaguardia della migliore ape del mondo: l’Apis mellifera Ligustica Spinola, autoctona italiana”.

Foto: © Antonio Torrecilla


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail:  – Portale internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >