Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Ossalico : si va verso l’Impiego come Farmaco Veterinario


Ossalico : si va verso l’Impiego come Farmaco Veterinario Stampa E-mail
Il testo di Ordinanza sulla Varroatosi, che il Ministero della Salute si appresta a emanare, sarà definito entro il prossimo mese di maggio e nel pieno rispetto del principio di concertazione tra Sanità Pubblica Veterinaria, Centri di Referenza Nazionale, rappresentanze delle Organizzazioni Apistiche Nazionali e Regioni. E’ la linea emersa in occasione del Tavolo Tecnico per l’Apicoltura che il Ministero ha riunito, a Roma, il 19 aprile 2010. Resta fermo l’intento di derubricare

l’obbligo di denuncia (attualmente vigente) semplificandolo in notifica: procedura che, con tutta probabilità, gli Apicoltori potranno adempiere contestualmente alla presentazione della denuncia di possesso degli alveari. Il percorso ipotizzato, anche alla luce delle richieste avanzate dal comparto apistico, sarà ora sottoposto al vaglio degli Uffici legislativi del Ministero : va infatti fatta salva l’esigenza di avviare un percorso virtuoso che, dal monitoraggio sul livello di infestazione degli allevamenti apistici, tragga dati utili all’adozione di Piani sanitari integrati e comportamenti omogenei su tutto il territorio nazionale. Definitiva chiarezza, inoltre, si è fatta in merito all’utilizzo in deroga degli acidi organici, e dell’ossalico in particolare, che non può essere concesso viste le vigenti normative comunitarie. E’ possibile, tuttavia, data la situazione di emergenza in cui versa il comparto apistico, che venga avviata una sperimentazione su scala nazionale, in collaborazione con le Organizzazioni degli Apicoltori , propedeutica alla registrazione di un farmaco veterinario a base di acido ossalico . Il Tavolo Tecnico per l’ Apicoltura è stato riconvocato per il prossimo 17 maggio 2010. Entro questa data l’avvio della sperimentazione dovrebbe trovare definitiva e compiuta forma autorizzativa. La FAI – Federazione Apicoltori Italiani , al riguardo, ha rappresentato al Ministero la necessità che ciò accada già nella corrente stagione apistica, condizione essenziale per mettere tutti gli apicoltori in condizione di far fronte alla grave situazione sanitaria in atto.

Foto: © Mario Momella


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail:  – Portale internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >