Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Mais : Quotidiano ignora gli Apicoltori , Interviene il Mipaaf


Mais : Quotidiano ignora gli Apicoltori , Interviene il Mipaaf Stampa E-mail
Il Gazzettino Veneto fa orecchie da mercante e lui scrive alla Redazione di Agricoltura Italiana On Line , la rivista telematica del Ministero dell’Agricoltura, che gli pubblica la risposta integrale ignorata dal quotidiano della sua regione. Una vicenda che ha visto protagonista Stefano Dal Colle , presidente degli Apicoltori veneti (nella foto), dopo che aveva ritenuto opportuno replicare ad un articolo de Il Gazzettino nel quale si metteva in dubbio la bontà del decreto sospensivo dei neonicotinoidi ,

perorata dal Ministro Luca Zaia . “La salvezza delle api diventa condanna del mais”, questo il titolo con il quale uno dei quotidiani più letti del Nordest, secondo il quale migliaia di tonnellate di granturco sono andate perdute dopo lo stop all’utilizzo di sostanze ritenute responsabili della moria delle api. Dal Colle , sollecitato dalla numerosa famiglia di Apicoltori aderenti alla sua Associazione, ha preso carta e penna sentendosi doverosamente impegnato a difendere l’operato del Ministro Zaia e le sacrosante ragioni degli allevatori di api che nella sua regione, il Veneto, hanno subìto più di altri i danni conseguenti l’impiego di seme conciato di mais . Quasi uno sfogo, in certi passaggi del suo scritto, con il quale il Vice presidente FAI del Nord Italia ha detto chiaro e tondo come stanno le cose: le api non hanno alcuna responsabilità, scorretto dare la colpa agli Apicoltori che sono i veri danneggiati con avvelenamenti primaverili che per anni si sono perpretati negli allevamenti apistici, senza che nessuno intervenisse almeno per indennizzare le gravi perdite di api. Sta di fatto che la replica richiesta dagli Apicoltori veneti non ha trovato spazio sulle pagine de Il Gazzettino che li ha completamente ignorati (verrebbe voglia di dire “censurati”). La lettera però, era stata inviata per conoscenza anche al Ministero dell’ Agricoltura che ha scelto di pubblicarla integralmente sulla sua rivista telematica. Un atto di giustizia, oltre che di correttezza dell’informazione: valori di cui, almeno per quanto riguarda la causa apistica, Il Gazzettino ha dimostrato di non disporre.




FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >