Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Apimondia Italia : il Nuovo Numero del Mensile di ApiCultura


Apimondia Italia : il Nuovo Numero del Mensile di ApiCultura Stampa E-mail
C’è uno spazio, nel bel mezzo di una crisi economica globale, per gli Apicoltori che vogliono investire sul mercato di alta qualità del miele : è il segmento del biologico . Il mercato dei processi tracciati di produzione, del miele bio in questo caso, offre ampi spazi di crescita. Un fatturato da 12 milioni di euro/anno che ha un tasso di sviluppo di circa il 10%. Cose da giovani imprenditori apistici, come quelli che alle porte di Roma, nel Comune di Saracinesco, hanno deciso di reintrodurre la Ligustica italiana e

diventarne custodi. Un’azione coordinata in un progetto finanziato per valorizzare le risorse di un territorio meravigliosamente conservato. Non manca mai l’occasione, facendo apicoltura d’impresa, di dover fare i conti con le regole del fisco dell’alveare: una rassegna aggiornata delle aliquote IVA è quello che ci voleva per non commettere errori e non dover pagare, per amore delle api , multe salate. Le difficoltà e le opportunità dell’allevare api regine in un’Italia dove l’ape nazionale sta scomparendo, insesorabilmente assediata da ibridi che volano fino a casa nostra dai più lontani luoghi del pianeta. Altro movimento di pochi e volenterosi appassionati di vera Ligustica . E pensare che con le api di razza nostrana si può persino curare l’uomo. L’ Apiterapia cerca di muovere i primi passi anche in Italia e al Centro Ricerche Miele di Roma “Tor Vergata” hanno iniziato a stilare un protocollo per tutti quei prodotti apistici di qualità che servono per gli studi sulle proprietà mediche di tutto quello che ci deriva dall’ ape . L’analisi sensoriale è un’altra branca delle tante esistenti tra gli impegnati nella promozione attraverso i concorsi di qualità e le degustazioni che ne misurano i valori che sfuggono persino al laboratorio, ma non al palato dei “sommelier” del miele . FucoFico ancora una volta si fa prendere dalla voglia di tirar fuori il pungiglione; l’editoriale di Raffaele Cirone commenta le ultime novità emerse dal progetto Apenet : sono servite per riconfermare la sospensione dei neonicotinoidi , una decisione del Ministro Zaia che ha raccolto il più ampio consenso degli Apicoltori , diversi mugugni degli agricoltori e l’opposizione netta di sementieri e industria chimica. L’ ape sta creando tensioni nel mondo agricolo. E’ con questi ingredienti che va in distribuzione in questi giorni l’ultimo numero di Apimondia Italia , il Mensile di ApiCultura della FAI – Federazione Apicoltori Italiani . Se non siete ancora abbonati non perdete tempo: basta un messaggio di posta elettronica per attivare l’invio, a titolo completamente gratuito, dei primi tre numeri di prova.
e-mail :
Foto: © Antonio Torrecilla

Scarica la copertina ed il sommario di " APIMONDIA Italia "  n. 9/10-2009


FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >