Home Page arrow Filmati e vignette arrow Filmati arrow Zaia e Cirone alla BBC : la Morža delle Api non Ť un Mistero


Zaia e Cirone alla BBC : la Morža delle Api non Ť un Mistero Stampa E-mail
Ad interessarsi alla vicenda italiana della morìa delle api, uno dei più autorevoli e conosciuti network televisivi internazionali, l’inglese BBC che all’argomento ha dedicato una corrispondenza dall’ufficio italiano della BBC a Roma. Parlano, dinanzi alle telecamere della rete inglese, il Ministro dell’Agricoltura Luca Zaia e il presidente della FAI Raffaele Cirone .  La BBC , nella sua corrispondenza internazionale a cura di Frances Kennedy, presenta un’apicoltura

italiana ricca di millenarie tradizioni che ancora sopravvivono nei nostri antichi monasteri. In quello di Subiaco, in provincia di Roma, i frati benedettini che curano gli alveari parlano dei cambiamenti climatici e delle conseguenze visibili che si riscontrano negli alveari. Marco Tullio Cicero, un giovane Apicoltore che le sue api le alleva sui Castelli Romani, racconta la sua esperienza: alveari vuoti da un giorno all’altro e senza apparente motivo. Raffaele Cirone spiega l’effetto che le molecole neurotossiche hanno sulle api : perdono l’orientamento, non tornano all’alveare, poi muoiono. Per quanto possa apparire ancora come un mistero, la morìa primaverile delle api in Italia ha dunque cause chiare, al punto che il Ministero delle Politiche Agricole ha potuto adottare il principio di “precauzione” e procedere, d’intesa con il Ministero della Salute, alla sospensione cautelativa dei neonicotinoidi. Una decisione, commenta la BBC , che vede pienamente considerato il valore che le api rappresentano nel fatturato dell’agricoltura italiana. Il servizio, realizzato la scorsa estate, è stato ripetutamente trasmesso nelle edizioni internazionali della BBC , riproposto nell’approfondimento “Report” che seleziona il meglio delle news dal mondo e, infine, reso disponibile nel portale BBC . La FAI – Federazione Apicoltori Italiani ritiene doveroso riattualizzarlo per ricordare che sarà decisa, in questi giorni, la sorte del decreto sospensivo sui neonicotinoidi. Sul provvedimento, al fine di proteggere il patrimonio apistico nazionale, abbiamo chiesto come FAI la prosecuzione del periodo di divieto dell’impiego di queste molecole.



FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >