Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Api e Arte: a Pieve Cesato, Ravenna, la Madonna del Miele


Api e Arte: a Pieve Cesato, Ravenna, la Madonna del Miele Stampa E-mail
Se nel corso dei vostri nomadismi apistici fate rotta verso la Romagna, pensate ad una tappa che ristori il corpo e lo spirito. A lanciare l’invito agli amanti delle api è l’Arciprete Mons. Vittorio Santandrea che ha commissionato una pregevole immagine della “Madonna del miele” in ceramica. L’opera è stata realizzata con la particolare “Creta di San Cristoforo” che si trova nei calanchi di Brisighella nella proprietà di Umberto Santandrea , modellata dall’artista Benita Cappelli Tampieri e decorata a

pennello con antichi smalti da Anna Gorra Stocchi entrambe collaboratrici nella Bottega del celebre ceramista faentino P. Melandri . Si tratta di un pannello di cm. 37 x 36. La Beata Vergine ha il capo coperto da un velo che nasconde, in parte, una folta capigliatura; il volto è quello sereno, ma un poco austero e preoccupato come quello di una mamma. Il Bambino Gesù è sulle ginocchia saldamente tenuto dalla Madonna; volge il suo sguardo a Lei mentre indica con la mano destra un’arnia di api che contiene il dolce miele. Cinque api stanno raccogliendo il polline dai vari fiori presenti nel prato e nei due mazzi collocati in alto. Loro stesse quasi vorrebbero poter dare il miele al Bambino Gesù. Si tratta di un’opera di straordinaria bellezza e di fattura assai pregevole. Gli Apicoltori, così numerosi, a Pieve Cesato ma anche in tutta Italia, da oggi possono rivolgersi alla Madonna del miele, venerata con questo nuovo titolo e con una preghiera tratta da un’antica fonte rumena. Va detto pure che nella Parrocchia di Pieve Cesato il 29 giugno 2008, nel 40° anniversario della Ordinazione presbiterale dell’Arciprete mons. Vittorio, è stato già inaugurato un pilastrino dedicato alla “ Madonna dell’Attenzione “ con attorno 24 api in bronzo e con la dicitura: “Certatim apes volitant ad Virginis aram“. La Madonnina del Miele è dunque un omaggio ai diversi Apicoltori presenti nella Comunità della Parrocchia di Pieve Cesato, antica Pieve dell’Esarcato della Diocesi di Faenza, nella Frazione del Comune di Faenza (RA) e per la simbologia che l’ape riveste. Essa, infatti, è simbolo della vita, di una comunità, di regalità, di saggezza, di laboriosità per il bene comune, di zelo, di fedeltà, di prosperità. In Occidente l’ape è anche chiamata “Uccello del Signore” o “della Madonna” e si può considerare simbolo dell’anima.


FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >