Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Nosema Ceranae : un Nemico Sconosciuto e Sottovalutato


Nosema Ceranae : un Nemico Sconosciuto e Sottovalutato Stampa E-mail
La SSA – Sindrome da Spopolamento degli Alveari non è solo una nuova, temibile patologia per le api in allevamento ma, nel tempo, ha assunto le caratteristiche di un’emergenza ecologica, data l’importanza che questi insetti hanno per il mantenimento della biodiversità. Gli aspetti più importanti di questa sindrome – e i più costanti in ogni parte del mondo essa si verifichi – sono rappresentati principalmente dalla scomparsa delle api adulte e da un’elevata mortalità invernale senza alcun sintomo evidente di malattia o premonitore dell’evento. Sull’ultimo numero della rivista specialistica “Environmental Microbiology Report” (aprile 2009, vol. 1-2, pag. 110-113), è stato pubblicato un 

articolo a firma di un gruppo spagnolo di ricerca, tra cui il Centro Apistico Regionale di Marchamalo e l’Universidad Complutense di Madrid, in Spagna, specializzati da anni nello studio della nosemiasi; l’articolo è stato rilanciato dalla prestigiosa rivista scientifica “Nature”. Gli autori descrivono un interessante lavoro condotto in due postazioni, gestite da apicoltori professionisti e affette da nosema . Si è proceduto con una tecnica di studio tipica della Medicina Veterinaria, ossia attraverso l’osservazione degli spopolamenti correlata alle caratteristiche delle api in allevamento e all’ambiente (ciò che viene definito “anamnesi”), tramite esami clinici di tipo chimico-molecolare e con l’analisi statistica dei risultati ottenuti. Nei casi osservati e conclamati di spopolamento è apparsa chiara una vera e propria infestazione da parte di Nosema ceranae , un microsporidio tipico dell’Est e dell’Asia che sta acquisendo enorme importanza perché si sta rapidamente diffondendo ovunque. Nelle aree esaminate non sono stati rilevati altri microrganismi potenzialmente dannosi per le api né impatti da fitofarmaci e pesticidi.
La notizia assume notevole rilevanza per l’ Apicoltura in quanto si dimostra il primo caso al mondo di spopolamento correlato ad una infestazione da Nosema ceranae in allevamenti professionistici e in condizioni di campo, ossia non sperimentali.
La FAI – Federazione Apicoltori Italiani sta monitorando la letteratura scientifica in merito già da tempo e più di una volta ha sottolineato la necessità di discriminare il nosema tipico dell’area mediterranea dal ceranae , di origine asiatica e purtroppo asintomatico. Un motivo in più per accendere i riflettori e attirare l’attenzione degli apicoltori, dei tecnici apistici e degli operatori sanitari su questa patologia silente e fin troppo trascurata.


FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >