Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Sicurezza Alimentare : Apicoltori Esonerati dalla Nuova Tassa


Sicurezza Alimentare : Apicoltori Esonerati dalla Nuova Tassa Stampa E-mail
Gli Apicoltori sono da considerarsi operatori in “produzione primaria” e come tali vanno esonerati da ogni pretesa e ulteriore tassazione. E’ quanto è emerso dalla riunione, svoltasi il 25 febbraio 2009 presso il Ministero della Salute, inerente le linee guida per l’applicazione del Decreto legislativo n. 194/2008, il provvedimento a seguito del quale le ASL stanno impropriamente comminando, agli Apicoltori, una tassa

di 400 euro volta al finanziamento del sistema di controllo per la sicurezza alimentare. In linea con la presa di posizione assunta dalla FAI – Federazione Apicoltori Italiani, comunicata anche dalle pagine di questo sito web, abbiamo avuto modo di circostanziare – quale unica organizzazione di rappresentanza - le ragioni che vedono il comparto apistico chiaramente classificabile come “produzione primaria” e pertanto esonerato dal pagamento della nuova tassa. Questa linea ha trovato ufficiale e pubblico riscontro nella posizione del Ministero della Salute, rappresentato dal Direttore Generale Dr. Silvio Borrello, cui la FAI aveva in precedenza indirizzato la sua nota di protesta. Su espressa richiesta della FAI, è stato inoltre chiarito che ricadono nella fattispecie della “produzione primaria” anche quegli Apicoltori che commercializzano la propria produzione in latte e/o fusti direttamente all’operatore finale. E’ confermato, infine, che il pagamento della tassa è dovuto da quanti esercitano attività all’ingrosso, intendendo con questa fattispecie tutti coloro che commercializzano prodotto destinato esclusivamente agli operatori del settore alimentare. In ogni caso il concetto di “ingrosso” è da intendersi in misura prevalente e pertanto commisurato ad un fatturato superiore al 50%t del fatturato totale di ciascuna azienda.


FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >