Home Page


Dalle Alpi ai Piretroidi : altre Ipotesi sulla Morža Stampa E-mail
In Francia è in atto un'ulteriore emergenza apistica: gli allevamenti di bovini e ovini vengono trattati con prodotti polverizzati a base di permetrina , un piretroide , per combattere mosche e zanzare vettori del tanto temuto "morbo della lingua blu" e sembrerebbe che sia questa un’altra delle ragioni che spiegano l’improvvisa e massiva morìa negli alveari delle zone colpite da questa patologia animale. A dare l'allarme la Commissione Nazionale per l' Apicoltura . Campioni di api morte, inviati ai laboratori 

del Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica, sono infatti risultati positivi al piretroide che è risultato presente in dosi letali anche nei campionamenti ambientali svolti nei pressi degli allevamenti e persino sui mezzi di trasporto degli animali. Sono attualmente in corso ulteriori accertamenti da parte dei veterinari francesi chiamati a valutare la possibile correlazione tra la mortalità delle api e le pratiche di disinfestazione utilizzate dagli Allevatori. La potenziale tossicità dei piretroidi è stata segnalata anche dalla Commissione Europea. Il Reg. CE 807/2001 ha infatti stabilito che: "...in attesa dei risultati definitivi delle indagini scientifiche, il periodo di durata dei limiti massimi provvisori di residui nei prodotti alimentari di origine alnimale precedentemente definito nell'allegato III del regolamento (CEE) n. 2377/90 deve essere esteso per cefacetrile, acido ossolinico e permetrina".


FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >