Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Miele : Se è un Ingrediente non si può etichettare come tale


Miele : Se è un Ingrediente non si può etichettare come tale Stampa E-mail
Questa informativa, è da intendersi specificamente finalizzata a sensibilizzare tutti gli Apicoltori su una procedura di etichettatura che non risulta corretta ai sensi delle norme vigenti. L' Ispettorato Centrale per il Controllo della Qualità dei Prodotti Alimentari del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, nell'ambito delle correnti attività d'istituto, ha provveduto in questi giorni a contestare alcune violazioni alle norme vigenti in materia di etichettatura del miele. Più

precisamente, secondo l' ICQ competente territorialmente, è stato contestato al produttore-confezionatore l'impiego di un sigillo riportante la scritta "MIELE ITALIANO"; apposto su confezioni di un preparato alimentare a più ingredienti, ivi compreso il miele. Ci pare doveroso rilevare la correttezza di tale contestazione, ai sensi dell'art. 3 del D. L.vo n. 109 del 27 gennaio 2002, modificato dal D. L.vo n. 181 del 23 giugno 2003 (Recepimento della Direttiva 2001/110/CE) concernente la produzione e la commercializzazione del miele.

NON E' POSSIBILE DENOMINARE ED ETICHETTARE COME MIELE, ANCHE MEDIANTE SIGILLO DI GARANZIA, UN PRODOTTO ALIMENTARE CHE FACCIA RICORSO AL MIELE COME INGREDIENTE, SIA PURE PREVALENTE, MA ASSOCIATO AD ALTRI INGREDIENTI.


FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz

< Precedente   Prossimo >