Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow ApeParchi : i Professionisti chiedono Nuove Procedure Sanitarie


ApeParchi : i Professionisti chiedono Nuove Procedure Sanitarie Stampa E-mail
Modificare il Regolamento di Polizia Veterinaria , riclassificare alcune malattie delle api , prendere atto che quelle endemiche non dovrebbero essere più soggette all’obbligo di denuncia, superare il principio della distruzione quando gli alveari sono colpiti da malattie diverse dalla peste americana , adottare un protocollo standard di controllo delle malattie infettive delle api, trasformare l’azione repressiva dei medici veterinari in una collaborazione costruttiva con le realtà associative e produttive in

apicoltura. Sono queste, le principali attese degli Apicoltori professionisti che a L’Aquila, nel corso di ApeParchi 2008, hanno avuto un momento di confronto con la Giunta Esecutiva della FAI – Federazione Apicoltori Italiani . E’ stata l’occasione per raccogliere, dalla viva voce degli interessati, le istanze più sentite ed urgenti che attendono ora di essere tradotte in un documento di lavoro da sottoporre al prossimo Consiglio Direttivo della FAI : si vuole giungere, dopo questo passaggio interno e sentita l’intera base associativa, ad una nuova ridefinizione dei rapporti con le Autorità sanitarie per far fronte alla grave emergenza in atto negli allevamenti apistici italiani. Mai come in questo momento, infatti, gli Apicoltori sentono il bisogno di coordinarsi meglio tra loro per attivare un processo di costante collaborazione con i veterinari . La FAI – Federazione Apicoltori Italiani, nel dar voce a questa volontà, si è impegnata a realizzare la più ampia intesa con altre Organizzazioni nazionali al fine di assicurare un recepimento dell’iniziativa da parte dei Ministeri competenti.

FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz

 


 
< Precedente   Prossimo >