Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Morža delle api : avviata líacquisizione dei dati ufficiali


Morža delle api : avviata líacquisizione dei dati ufficiali Stampa E-mail
Facendo seguito a quanto preannunciato nel corso dell’incontro del 30 luglio 2008, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, dà avvio al procedimento volto ad acquisire gli elementi tecnico-scientifici necessari alla determinazione delle cause della morìa delle api, coinvolgendo tutte le parti in causa. A tal fine, in osservanza alle disposizioni di cui all’art. 7 della legge n. 241 del 7 agosto 1990, nel portare a

conoscenza dell’iniziativa, il MIPAAF rivolge così formale richiesta alle Associazioni, Organizzazioni ed Enti di trasmettere documentazione comprovante le rispettive posizioni entro il termine di 10 giorni a far data dal 31 luglio 2008. A darne informazione il dottor Giuseppe Blasi, Capo del Dipartimento delle Politiche di Sviluppo Economico e Rurale. Viene così data ufficiale conferma alle anticipazioni che il Capo di Gabinetto Giuseppe Ambrosio aveva annunciato in conclusione della riunione del Tavolo Apistico.  Si tratta in sostanza, chiarisce la FAI – Federazione Apicoltori Italiani , dell’attivazione formale della cosiddetta “consultazione pubblica” attraverso la quale tutti i soggetti interessati alla sospensione dei neonicotinoidi , o coloro che invece sono contrari a tale ipotesi, hanno il diritto-dovere di partecipare. E’ il passaggio propedeutico alla eventuale decisione sospensiva dei neonicotinoidi che, per essere adottata, richiede l’acquisizione ufficiale di dati, a valenza tecnica e scientifica, che possano motivare un giudizio di responsabilità sulla causa di morte delle api . Alla consultazione sono state chiamate le Organizzazioni apistiche nazionali, tra questa la FAI – Federazioni Apicoltori Italiani , le Organizzazioni professionali Agricole, le Regioni (Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Calabria), l’ Agrofarma e le Associazioni sementiere. Resta da comprendere la ragione per cui il Ministero dell’ Agricoltura non ha invitato alla consultazione le Istituzioni della Ricerca ( CRA Apicoltura , Centro di Referenza Nazionale per l’Apicoltura , Università e Istituti Zooprofilattici Sperimentali ) e, fatta eccezione per Legambiente , tutte le altre Organizzazioni ambientaliste.


FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz


< Precedente   Prossimo >