Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Api in Finanziaria : Cirone ringrazia il Ministro Zaia


Api in Finanziaria : Cirone ringrazia il Ministro Zaia Stampa E-mail
L’ apicoltura viene reintrodotta nel maxi-emendamento al decreto legge sulla manovra economica del Governo. C’è da attendersi, ora, il pronunciamento favorevole anche da parte dell’Aula. In un momento di crisi strutturale del comparto, questo imprevisto cambiamento di rotta , costituisce motivo di soddisfazione per ogni Apicoltore italiano. “ L’iniziativa del Governo – secondo Raffaele Cirone, presidente della 

FAI – Federazione Apicoltori Italiani – conferma l’impegno che Luca Zaia ci aveva personalmente assicurato. Occorre dare atto al Ministro e ai Parlamentari della Lega – sottolinea ancora Cirone - di aver raccolto le nostre istanze e fatto il possibile affinché fosse reintrodotto il principio sancito con la legge 313/2004 per la Disciplina dell’Apicoltura: le api rappresentano una questione di interesse nazionale”. La vicenda aveva preso l’avvio lo scorso 21 maggio 2008 quando, in occasione del primo Consiglio dei Ministri, Giulio Tremonti aveva  annunciato tagli di spesa partendo proprio dalle api che, secondo il Ministro dell’Economia, “non erano una cosa seria”. La FAI non aveva mancato di sottolineare, con determinazione, la sua contrarietà alla visione espressa da Tremonti cui aveva scritto, per memoria, che il taglio  da lui introdotto, riguardava la legge 313/2004 per la Disciplina dell’Apicoltura: un provvedimento che riconosce all’ape un ruolo di fondamentale rilievo anche per l’economia nazionale. Ne erano seguiti emendamenti correttivi, presentati dai Parlamentari della Lega, tuttavia decaduti nel corso dell’iter alla Camera dei Deputati. Più recentemente, Cirone aveva incontrato il Ministro Luca Zaia e, in quest’occasione, richiesto di “non sottovalutare la crisi del settore apistico”. Il dichiarato impegno del Ministro, affinché su tale incidente di percorso si giungesse presto ad un intervento correttivo, sembra trovare oggi una sua concreta risposta. Parlamento permettendo, la Finanziaria tornerà dunque a ripristinare il piccolo fondo di 2 milioni di euro (per metà intercettato dalle Regioni) destinato al comparto apistico. L'equivalente di un giorno in meno di volo per gli aerei dell’Alitalia e di molti voli in più, speriamo, per tutte le api italiane!



FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: +39.06.6877175 - Telefax:  +39.06.6852287
Sito internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >