Home Page
 
La Federazione
FAI Territoriali
Contatti
Attività
Legislazione
Pubblicazioni
Comunicati
Tecniche
Filmati e vignette
Utenti registrati
Ricerca Avanzata
Link
Domande frequenti
Sondaggi
.thumb_regina-ligustica.jpg


Home Page


Volta Pagina: maggio 2007 - nicotinoidi - Stampa E-mail
Circa gli effetti dei cosiddetti “nicotinoidi”, insetticidi che anche secondo le istituzioni della ricerca sono da ritenersi dannosi perle api, anche quest'anno si sono osservate perdite di alveari in alcune aree vocate alle coltivazioni specializzate. Nelle zone della pianura veneta il fenomeno si è manifestato chiaramente e la sospensione cautelativa di tali principi attivi è dunque certamente auspicabile. Pare necessario, intanto, che Apicoltori, Agricoltori e Case produttrici promuovano, nel loro reciproco interesse, piani di stretta collaborazione, per ridurre al minimo ogni effetto indesiderato sulle api e per massimizzare i profitti che gli alveari determinano nel processo produttivo di ciascuna azienda agricola.
Nella Regione Veneto si percepisce la concreta volontà perché questo confronto si realizzi e, ci auguriamo, faccia da spunto per altre regioni italiane; qui, infatti, le
Amministrazioni locali si sono dette disponibili a raccogliere dati, coinvolgendo gli Apicoltori in un piano di monitoraggio sulle mortalità di alveari. Una collaborazione che darà certo buoni frutti. La stessa volontà di FAI e UNAAPI,  perché si dialoghi anche su questo tema, legittima l'apertura di un ulteriore barlume di speranza: nel bene delle api e degli Apicoltori.

Raffaele Cirone
Presidente FAI

< Precedente   Prossimo >