Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Recuperato uno sciame da 400.000 api ….


Recuperato uno sciame da 400.000 api …. Stampa E-mail
Se una notizia di questo tipo la dessimo in pasto agli Apicoltori non godrebbe di alcun credito: si accorgerebbero subito che si tratta di una bufala. Se a darla è la televisione, milioni di cittadini vengono suggestionati e indotti in confusione sul ruolo dell'ape e sulle sue caratteristiche biologiche. Ancora una volta, secondo la FAI - Federazione Apicoltori Italiani, non ci siamo:

se da una parte è apprezzabile che uno sciame faccia ancora scalpore e notizia, dall'altra è deplorevole la superficialità e l'enfasi con la quale il TG5 del 24 aprile 2007, nella edizione delle ore 20,00, ha dato notizia del recupero di uno sciame di 400.000 api nella città di Torino.
L'impressione che la notizia ha inteso trasmettere era quella della massima allerta cittadina, di una Torino sotto assedio, di un dispiegamento di forze senza precedenti per questo imprevisto fenomeno naturale che le api hanno rappresentato ancora una volta. Spostandosi in massa e destando allarme e preoccupazione. Peccato che uno sciame dificilmente raggiunga dimensioni di alcune migliaia di api (400.000 api sono l'equivalente di tutte le api di un intero apiario di almeno 10 alveari). Unica nota positiva l'aver messo in risalto il ruolo dell'Apicoltore che con la consueta maestria ha recuperato gli insetti e ha goduto del suo meritato motivo di gloria.
Per fortuna che le api sciamano, vien voglia di concludere, altrimenti del nostro lavoro nessuno si potrebbe render conto. Anche questo è un miracolo televisivo, come la sciamatura delle api, come la loro miracolosa moltiplicazione.


FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: 06.6877175 - Telefax:  06.6852287
Posta elettronica:

< Precedente   Prossimo >