Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Commenti alla Circolare Agea sul Regolamento CE 797/2004


Commenti alla Circolare Agea sul Regolamento CE 797/2004 Stampa E-mail
L’AGEA ha emanato, in data 5 febbraio 2007, la Circolare n. 2 avente per oggetto “Regolamento CE 797/2004 Finanziamenti per il miglioramento della produzione e commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura. Modalità operative per la gestione della campagna 2007.”.

La Circolare ha il fine di chiarire alle Amministrazioni competenti (Ministeri, Regioni e Province Autonome) le attività, la tempistica e le modalità di esecuzione da parte dei soggetti istituzionalmente coinvolti, per garantire il corretto svolgimento della campagna e consentire la liquidazione dei premi entro i termini previsti dalla normativa comunitaria.

La Circolare AGEA chiarisce inoltre i seguenti aspetti:

1)  la funzione istruttoria delle domande, salvo nelle Regioni che hanno attivato un proprio Organismo Pagatore (Basilicata, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Toscana, Veneto), è attribuita ad AGEA;

2)  la funzione istruttoria propedeutica all’autorizzazione del pagamento è delegata dall’Organismo pagatore AGEA alle Regioni e Province Autonome, le quali si attengono al Manuale delle procedure e dei controlli di AGEA, che costituisce lo strumento guida per gli apicoltori per una corretta gestione del finanziamento dei prodotti dell’apicoltura;

3)  ogni soggetto aderente ad un programma apicolo deve costituire il proprio fascicolo aziendale presso un CAA, qualora ne abbia dato mandato o presso l’Ufficio Regionale competente;

4)  possono accedere alla concessione dei finanziamenti gli Apicoltori ed i produttori apistici in regola con la denuncia di detenzione delle arnie, singoli o nelle loro forme associate nonché gli enti sia pubblici che privati e quelli per la ricerca .

5)  gli apicoltori interessati dovranno presentare le domande utilizzando il modello predisposto dall’AGEA (in allegato) completato dalla documentazione  richiesta dai singoli bandi regionali;

6)  entro il 15 aprile di ogni anno le Regioni e le Province Autonome delegate, faranno presentare le domande di contributo presso le proprie  sedi e svolgeranno direttamente la fase di istruttoria per la verifica  dei requisiti richiesti nel proprio bando regionale.

In merito al punto 4, relativo ai beneficiari che AGEA individua – a nostro avviso erroneamente - in “Apicoltori” e “Produttori apistici”, desideriamo precisare che questa seconda tipologia non è contemplata nella normativa vigente. La FAI - Federazione Apicoltori Italiani, pertanto, avrà cura di richiedere al Ministero competente e ad AGEA un chiarimento in tal senso ed eventualmente una nota di modifica alla Circolare in oggetto affinché si faccia corretto riferimento alle definizioni previste dall’Art. 2 della Legge n. 313/2004 per la Disciplina dell’Apicoltura (Apicoltore, Imprenditore Apistico, Apicoltore Professionista).

Per ogni ulteriore chiarimento i nostri Uffici restano a Vostra completa disposizione.

FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: 06.6877175 - Telefax:  06.6852287
Posta elettronica: – Sito internet http://www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >