Home Page arrow Legislazione arrow Cambiano le regole per la etichettatura del miele Italiano


Cambiano le regole per la etichettatura del miele Italiano Stampa E-mail
Con l’entrata in vigore del Decreto Legge 31 gennaio 2007, n.7 “Misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attività economiche e la nascita di nuove imprese”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 26 del 1-2-2007,
cambieranno ancora una volta le disposizioni in materia di etichettatura. L’articolo 4 del decreto introduce novità in ordine alla “Data di scadenza dei prodotti alimentari” e modifica il decreto legislativo del 27 gennaio 1992, n, 109 sulla disciplina generale degli alimenti. 

L’indicazione del termine minimo di conservazione o della data di scadenza, per il miele italiano, dovrà pertanto figurare in modo facilmente visibile, chiaramente leggibile e indelebile  secondo  modalità non meno visibili di quelle indicanti la quantità del prodotto ed in un campo visivo di facile individuazione da parte del consumatore.

Miele e altri prodotti dell’alveare dovranno essere commercializzati secondo i nuovi criteri richiesti dal decreto che, essendo entrato in vigore oggi 2 febbraio 2007, concede 180 giorni di tempo per gli adeguamenti necessari. A partire dal 2 agosto 2007, pertanto, Apicoltori e Confezionatori dovranno mettere a norma le loro etichette.
FAI -  Federazione Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186 ROMA (RM)
Telefono: 06.6877175 - Telefax:  06.6852287
Posta elettronica:


< Precedente   Prossimo >