Home Page arrow Legislazione arrow Anagrafe: spunta la voce “Laboratorio”, MinSalute chiarisca!


Anagrafe: spunta la voce “Laboratorio”, MinSalute chiarisca! Stampa E-mail
Come al solito a sorpresa e senza alcun preavviso: a far data dal 13 novembre 2018, chi avesse operato l’accesso in Anagrafe Apistica Nazionale si è trovato dinanzi ad un messaggio pubblicato nell’apposito riquadro delle “News”. L’annuncio apparso in questi giorni comunica

che «Nel sistema informativo Apicoltura, come  richiesto dal Ministero, è stato aggiunto il campo “Laboratorio di Smielatura” attivabile nel menù Anagrafe/Attività di Apicoltura» della scheda anagrafica di ciascun iscritto alla banca dati dell’anagrafe (BDA). 
Scegliendo tra le due opzioni disponibili, “SI” e “NO”, di fatto gli Apicoltori iscritti dovranno comunicare al sistema se dispongono o meno di un laboratorio apistico di estrazione e/o confezionamento per miele o altri prodotti dell’alveare; dato che potrebbe successivamente essere incrociato con altri parametri aziendali. A segnalarlo la FAI-Federazione Apicoltori Italiani che in una nota trasmessa ai competenti Uffici del Ministero chiede ora chiarimenti ai due Ministeri competenti – Salute e Politiche Agricole - sul perché tale procedura non sia stata concordata o, quantomeno, preventivamente annunciata affinché gli Operatori di Anagrafe potessero informare tutti gli Apicoltori sulla natura e sul senso del nuovo adempimento. In attesa di chiarire le ragioni di scelte incomprensibilmente adottate in assenza di ogni pur minimo confronto tra Autorità sanitarie e Organizzazioni di rappresentanza, secondo la FAI-Federazione Apicoltori Italiani il Ministero dovrà a questo punto fornire ulteriori chiarimenti anche sulla natura obbligatoria o facoltativa dell’adempimento, sulle sue finalità, sulle svariate tipologie di produzione e laboratorio esistenti: laboratorio permanente o con autorizzazione temporanea, laboratorio conto terzi o consortile. Tutte fattispecie che, ad avviso della FAI-Federazione Apicoltori Italiani, sono bisognose di essere chiarite prima che il sistema di Anagrafe Apistica Nazionale inizi a effettuare, com’è a questo punto prevedibile, controlli sulla natura produttiva, organizzativa, commerciale e giuridica dei soggetti iscritti alla Banca dati. Motivo in più per scoraggiare invece che incentivare, in questa delicata fase del censimento, le persone già regolarmente iscritte all’Anagrafe, dalle quali si pretende sempre più, trascurando invece quei soggetti più renitenti e sconosciuti che detengono illegalmente circa il 30% del patrimonio apistico nazionale e che proprio per queste ragioni, nella totale indifferenza delle Autorità competenti, di iscriversi all’Anagrafe non ci pensano neanche lontanamente.


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
Skype: faiskype.it – PEC: t
Prossimo >