Home Page arrow Comunicati arrow Aiuti all’Apicoltura: Programma di attuazione del Reg. Ce 1308


Aiuti all’Apicoltura: Programma di attuazione del Reg. Ce 1308 Stampa E-mail
E’ Antonio Mario Caira il nuovo dirigente della PIUE VI (Settore Produzioni Animali, presso la Direzione generale delle Politiche Internazionali e dell’Unione Europea guidata da Felice Assenza). Sostituisce Tommaso Simbolo all’Ufficio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali che si occupa della cosiddetta OCM Unica, il Regolamento europeo che cofinanzia le Misure a favore del comparto apistico.  La prima occasione di esordio lo ha visto coordinatore, lo scorso

6 Ottobre 2015, del tavolo nazionale al quale partecipano i rappresentanti dei Ministeri competenti, di AGEA in quanto Ente Pagatore e di Coordinamento, della FAI e delle altre Organizzazioni apistiche nazionali, i funzionari delle Regioni e delle Province Autonome di Trento e Bolzano e il rappresentante degli Enti di Ricerca apistica operanti in seno al MIPAAF. “Scopo di questa riunione – ha detto il dott. Caira presentandosi per la prima volta ai componenti del tavolo – è quello di esaminare la prima stesura della proposta di Decreto Ministeriale per l’attuazione del Programma triennale Italia (annualità 2017, 2018, 2019) a valere dei finanziamenti previsti dal Reg. CE n. 1308/2013 che ha sostituito il Reg. CE n. 1234/2007”. Non poche le novità introdotte dalla nuova normativa comunitaria o frutto della concertazione che l’Italia ha portato avanti sul tavolo della Commissione Europea a Bruxelles. In primo luogo cambiano alcune date del cronogramma di attuazione: i Sottoprogrammi regionali dovranno essere presentati entro il 1° Febbraio 2016; il Programma Italia del triennio dovrà essere presentato a Bruxelles entro il 15 Marzo 2016; le domande di finanziamento dovranno essere presentate entro il 15 Marzo e le spese saranno eleggibili anche quando effettuate prima dell’avvenuta accettazione della domanda stessa; le Amministrazioni competenti dovranno comunicare ad AGEA Coordinamento ogni economia di spesa che entro il 30 Aprile dovrà essere notificata al MIPAAF per una redistribuzione delle somme andate in economia; l’anno apistico, per l’attuazione del Programma, inizierà il 1° Agosto 2016, le spese non potranno essere antecedenti a questa data e dovranno concludersi il 31 Luglio dell’anno successivo; l’Organismo pagatore trasferirà le somme ammesse a contributo entro il 15 Ottobre. Il nuovo Regolamento, inoltre, introduce tre nuove Azioni: A6 (Acquisto di attrezzature per la conduzione dell’apiario e dei laboratori di smelatura – Finanziabile al 40% - Beneficiari gli Apicoltori; G (Monitoraggio del Mercato – Finanziabile al 100% - Beneficiari Enti e Istituti di Ricerca); H (Miglioramento della Qualità dei Prodotti per una loro maggiore Valorizzazione sul Mercato – Finanziabile al 100% - Beneficiari Enti e Istituti di Ricerca). La Commissione Europea, su sollecitazione dell’Italia ha finalmente riconosciuto l’ammissibilità dell’IVA quando questa non è recuperabile dal beneficiario dei finanziamenti. La non recuperabilità dell’IVA dovrà essere dimostrata e, stando all’orientamento espresso dai funzionari di AGEA, questa sarà direttamente rilevata attraverso il Fascicolo Aziendale del beneficiario.


1. Continua…
• Nella foto: Antonio Mario Caira – Dirigente PIUE VI - MIPAAF
< Precedente   Prossimo >