Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Varroa: FAI e UNAAPI chiedono procedura d’urgenza al MinSalute


Varroa: FAI e UNAAPI chiedono procedura d’urgenza al MinSalute Stampa E-mail
Quando si tratta di varroa occorre fare presto, anzi prestissimo! L’apicoltura, infatti, sconta una grave carenza di farmaci per il contenimento nel nostro Paese della varroatosi. E visto che la Casa produttrice e la Società distributrice per l’Italia hanno di recente annunciato l’avvio del percorso autorizzativo per il nuovo formulato antivarroa, a base di acido formico, denominato MAQS®, ma nel rischio che la tempistica di

perfezionamento dell’Autorizzazione all’Immissione sul Mercato di fatto renda impossibile l’impiego di questo prodotto a partire dall’imminente campagna di trattamenti cui gli Apicoltori italiani si stanno predisponendo, la FAI d’intesa con l’UNAAPI, hanno chiesto al Ministero della Salute di voler adottare una procedura autorizzativa d’urgenza. Il nuovo antivarroa, infatti, è formulato ad azione evaporante i cui migliori effetti abbattenti dell’acaro parassita si determinano entro un preciso “range” di temperature minime e massime. Ecco perché le due principali Organizzazioni di rappresentanza degli Apicoltori reputano opportuno che ci si attivi al più presto per determinarne anche in clima mediterraneo le migliori condizioni di utilizzo e l’impiego da parte degli Apicoltori già a partire dal corrente mese di giugno. La nota congiunta è già stata trasmessa ai competenti uffici del Ministero della Salute affinché valutino l’opportunità di una pubblicazione rapida del decreto autorizzativo del MAQS®.                 (© Foto Alex Wild)



FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
Skype: faiskype.it – PEC:



< Precedente   Prossimo >