Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Fedagri: cresce il peso dell’Apicoltura nel settore Zootecnico


Fedagri: cresce il peso dell’Apicoltura nel settore Zootecnico Stampa E-mail
Sono tre i rappresentanti del comparto apistico eletti nell’ambito del nuovo coordinamento del settore zootecnico di Fedagri, la Federazione Nazionale delle Cooperative Agricole e Agroalimentari in seno a Confocooperative: Riccardo Terriaca (Associazione Produttori Apistici Molisani), Riccardo Babini (Associazione Romagnola Apicoltori) e Riccardo Polide (Piemonte Miele). È il segnale di un importante

riconoscimento che Fedagri ha voluto dare all’apicoltura, in occasione dell’Assemblea nazionale che si è tenuta a Roma, presso il Palazzo della Cooperazione, alla presenza del Ministro Martina e durante la quale Giorgio Mercuri è stato confermato Presidente di Fedagri. In un contesto che rappresenta numeri molto importanti (solo nel settore zootecnico sono rappresentate 294 imprese cooperative, 11.640 soci, 16.700 addetti, oltre 7 miliardi di euro di fatturato) ed imprese di assoluto valore, l’apicoltura ha saputo conquistarsi dignità e visibilità. C’è persino una ragione per cui la E del nuovo logo “Fedagri”, presentato in Assemblea, è colma di miele con bei favi in evidenza: “Oltre il 20% della produzione di miele italiano viene commercializzato dalle cooperative che aderiscono alla Consulta apistica di Fedagri” ha ricordato Terriaca. “Il nostro è un compito molto delicato, perché siamo chiamati ad agire su due fronti: quello interno, in virtù del quale dobbiamo rappresentare presso le Istituzioni le non poche istanze che vengono dalla nostre imprese apistiche, e quello esterno rispetto al quale siamo invece impegnati a consolidare la rilevanza del ruolo dell’ape e dell’apicoltura in agricoltura e, più in generale, per gli equilibri ambientali. Le questioni aperte sono davvero tante - ha proseguito Terriaca - l’anagrafe apistica, il Regolamento comunitario di sostegno al settore, il Regolamento di polizia veterinaria, le regole del mercato, per non parlare dei rapporti apicoltura/agricoltura, apicoltura/veterinari e apicoltura/ambiente. Su questi temi siamo aperti al dialogo con tutte le componenti di rappresentanza dell’apicoltura italiana ed europea e intendiamo svolgere il nostro compito con il massimo impegno”. I lavori del Coordinamento si sono conclusi con la nomina di Giovanni Bettini, Presidente della Cooperativa CLAI di Imola, a Presidente del  Settore Zootecnico di Fedagri-Confcooperative.


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
Skype: faiskype.it – PEC:
< Precedente   Prossimo >