Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Sonido : ecco il Neonicotinoide che “Non fa male alle Api”


Sonido : ecco il Neonicotinoide che “Non fa male alle Api” Stampa E-mail
Escono dalla porta e rientrano dalla finestra. Sembra questa la sorte dei concianti per mais a base di neonicotinoidi: da una parte l’Europa ne ha vietati ben tre su tutto il territorio dell’Unione, dall’altra la Bayer ottiene il plauso di Francia, Olanda e Italia che hanno dato il loro via libera al Sonido. Nel nostro Paese l’autorizzazione è arrivata puntuale (in vista delle semine primaverili) da parte del Ministero della Salute che, con decreto del 5 dicembre 2013, ha dato il via libera alla

commercializzazione del nuovo prodotto fitosanitario contro gli elateridi del mais, a base di Thiacloprid. Sempre di un neonicotinoide conciante si tratta e, per quanto venga considerato di nuova generazione e persino “non tossico per le api” è da tempo noto ai ricercatori che ne hanno fatto attento oggetto di studio. Nel 2011 la Commissione Ambiente del Parlamento Europeo aveva lanciato un allarme sul pericolo che questo prodotto rappresenta per le api e per gli ecosistemi. Secondo i dati pubblicati a giugno 2011 sulla rivista scientifica PlosOne, da un gruppo di ricercatori francesi, l’esposizione a dosi anche subletali di Thiacloprid ha un effetto sinergico letale nei confronti delle api già colpite da Nosema ceranae (che in Italia è considerato ubiquitario) e contribuisce al fenomeno dello spopolamento degli alveari. La pubblicità del Sonido in Olanda, è accompagnata da uno slogan che parla chiaro: “Il successore di Poncho e Cruiser per la lotta ai parassiti del mais”. Si stima che solo in Francia, nel corso del 2014, saranno ben 800.000 gli ettari di terreno sui quali sta per essere seminato il mais conciato con Sonido e l’Italia certo non sarà da meno. Agli apicoltori, visto lo scenario, per il momento non resta che alzare la guardia e fare particolare attenzione a eventuali anomalie e fenomeni di spopolamento in epoca primaverile. Particolare curioso, infine: la scheda tecnica del prodotto, tra le tante raccomandazioni di carattere ambientale, non fa alcun accenno alle cautele da adottare a tutela dell’entomofauna utile né, d’altra parte, fa riferimento alla presunta innocuità del Sonido nei confronti delle api.


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
Skype: faiskype.it – PEC:


< Precedente   Prossimo >