Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow L’Ape Nera di Sicilia: la si chiami Siciliana e non più Sicula


L’Ape Nera di Sicilia: la si chiami Siciliana e non più Sicula Stampa E-mail
L’italiano non c’entra, questa volta è questione di tassonomia, la scienza che classifica gli esseri viventi. In questo campo il giusto riconoscimento è un diritto degli studiosi, con l’apposizione del proprio cognome in associazione con quello dell’individuo descritto. Ed è proprio facendo riferimento alle regole del Codice Internazionale di Nomenclatura Zoologica, oltre che al loro storico impegno  scientifico in apicoltura, che due ricercatori

italiani - Santi Longo, dell’Università degli Studi di Catania e Aulo Manino, dell’Università degli Studi di Torino – hanno motivato la riclassificazione dell’ape nera nostrana, che da sicula deve ora chiamarsi siciliana. La presenza in Sicilia di popolazioni di Apis mellifera, diverse da quelle dell’Italia continentale e caratterizzate da colorazione scura dell’esoscheletro, è stata segnalata già nel corso del XIX secolo. Nel 1881 Grassi pubblicava sull’argomento una memoria, senza però definire lo stato tassonomico di queste popolazioni o proporre un nome scientifico. Nel 1896, Dalla Torre inseriva nel proprio catalogo il binomio Apis siciliana: è la prima pubblicazione nota di un nome scientifico che designa il taxon (insieme di organismi riconoscibili morfologicamente e geneticamente, ndR) in questione, facendo riferimento a una descrizione di Grassi del 1880. L’epiteto specifico siciliana, con la paternità di Grassi, è stato utilizzato dalla maggior parte dei successivi revisori della sistematica del genere Apis per definire le api nere di Sicilia, sottospecie di A. mellifera. In Italia, invece, ebbe maggior fortuna il binomio Apis sicula, proposto da Montagano nel 1911 e ripreso da Ruttner nel 1988. Tuttavia, l’epiteto specifico sicula era già stato utilizzato in combinazione con Apis nel 1792 da Rossi per designare l’ape muratrice oggi nota come Chalicodoma sicula e risulta quindi indisponibile. Osservando le norme del Codice Internazionale di Nomenclatura Zoologica - il cui vero scopo non è quello di dare lustro al descrittore, ma quello di evitare confusione tra sinonimie - si deve pertanto concludere che il nome scientifico corretto per la sottospecie siciliana, è Apis mellifera siciliana Dalla Torre 1896.


© Foto di Michele Villafranca - Agrigento


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
Skype: faiskype.it – PEC:
< Precedente   Prossimo >