Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Istat : lo sapevate che nel Paniere 2014 c anche il Miele?


Istat : lo sapevate che nel Paniere 2014 c anche il Miele? Stampa E-mail
Anche per il 2014 l'Istat ha rivisto l'elenco dei prodotti che compongono il “Paniere”, uno strumento di riferimento per la rilevazione dei prezzi al consumo. L'aggiornamento tiene conto, ogni anno, delle novità emerse nelle abitudini di spesa delle famiglie e arricchisce la gamma dei prodotti che rappresentano consumi consolidati. Il Paniere Istat 2014, utilizzato per il calcolo degli indici dei prezzi al consumo per l'intera

collettività nazionale, che viene considerata come una grande famiglia di cui mensilmente si analizzano le modalità di acquisto, si compone oggi di 1.447 prodotti, di cui 182 sono generi alimentari. L’indice dei prezzi al consumo viene rilevato al fine di monitorare l’andamento dell’inflazione, è quindi uno strumento statistico che misura le variazioni nel tempo dei prezzi di un insieme di beni e servizi, chiamato appunto “Paniere”, rappresentativo degli effettivi consumi delle famiglie in uno specifico anno. Tra gli addetti al comparto apistico sono in pochi a sapere che anche il miele ha una sua precisa funzione nell’analisi dei modelli di consumo. Il cosiddetto Paniere Istat vede la luce nel 1928. A quei tempi, nella voce “Alimentazione”, comparivano solo 20 prodotti alimentari considerati di prima necessità; tra questi c’era lo zucchero, ma non il miele per il cui acquisto allora ci si rivolgeva direttamente al produttore. Entrerà solo nell’anno 1954, su richiesta della FAI-Federazione Apicoltori Italiani, quando la spesa alimentare si fa via via più ricca e assortita. Il miele rimarrà nel Paniere Istat fino al 1998, nell’anno successivo uscirà a sorpresa dalla lista dei generi alimentari di riferimento, mentre entravano le creme spalmabili, gli ovetti e le merendine al cioccolato. Sospensione che l’Istat manterrà fino al 2003, l’anno del definitivo rientro del miele che nei successivi dieci anni sarà sempre riconfermato, vista l’importanza che ha ormai assunto nelle abitudini di consumo degli italiani.

® RIPRODUZIONE RISERVATA



FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
Skype: faiskype.it – PEC:
< Precedente   Prossimo >