Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Cera d'Api per la Cura dei Denti : nel Neolitico facevano così


Cera d'Api per la Cura dei Denti : nel Neolitico facevano così Stampa E-mail
L’utilità dei prodotti dell’alveare per la salute dell’uomo risale alla notte dei tempi e a confermarlo giunge un’altra di quelle notizie che in un attimo ha fatto il giro del mondo, specie dopo esser stata pubblicata sulla rivista scientifica PlosOne. Studi recenti e particolareggiati sulla mandibola dell’Uomo di Lonche, ritrovata nel 1911 nell’omonima località slovena, ad appena dodici chilometri dall’attuale

confine italiano, hanno portato ad una scoperta eccezionale: 6.500 anni fa, qui in Istria, se avevi mal di denti ti curavano con la cera d’api. E’ quanto emerge dall’analisi del canino sinistro di un uomo tra i 24 e 30 anni di età, vissuto nel Neolitico. I ricercatori si sono accorti di una profonda rottura che incideva il dente fino alla polpa, e grazie all’ausilio di sofisticate tecniche d’indagine (microtomografia, spettrometria di massa, sprettroscopia ad infrarossi e miscroscopio elettronico a scansione), hanno dimostrato che il materiale che riveste la parte esposta del dente e ne riempie la frattura è di pura cera d'api. La scoperta è di quelle eclatanti perché mancavano completamente, finora, testimonianze archeologiche che provassero una vera e propria pratica odontoiatrica. Questa di Lonche in Slovenja, dunque, rappresenta la prima evidenza scientifica di una otturazione terapeutica sull’uomo. Il merito, occorre ricordarlo, è di un team internazionale di ricercatori, tra i quali spiccano gli italiani Federico Bernardini, Claudio Tuniz, Alfredo Coppa, Lucia Mancini, Diego Dreossi, Gianluca Turco, Matteo Biasotto, Filippo Terrasi, Nicola De Cesare (Centro Internazionale di Fisica Teorica dell'Università di Trieste, Università La Sapienza di Roma, Seconda Università di Napoli e Caserta). Nella foto, un particolare del canino otturato (l’area delimitata in giallo) con cera d’api.


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
Skype: faiskype.it – PEC:
< Precedente   Prossimo >