Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Miele e Propoli con acaricidi : Maxi sequestro della Forestale


Miele e Propoli con acaricidi : Maxi sequestro della Forestale Stampa E-mail
Il nome in codice è “Ape Maia Bio”, un’operazione condotta dal Corpo Forestale dello Stato che ha portato alla scoperta e al sequestro di partite di miele e propoli contaminate da acaricidi e alla denuncia all’Autorità giudiziaria di 46 aziende coinvolte. Le indagini erano partite a gennaio 2010 da Comunanza, comune in provincia di Ascoli Piceno, dove il locale comando del Corpo Forestale aveva prelevato sul mercato campioni di miele contaminati
con acaricidi – Chlorfenvinfos e Coumaphos – il cui impiego in apicoltura è vietato. Dal piccolo comune piceno, le indagini sono state allargate a tutte le Marche e poi a livello nazionale visto che erano state riscontrate quantità di residui non consentiti e ben al di sopra della norma anche in partite di soluzione idroalcolica di propoli. A tal fine, gli uomini della Forestale si sono trasformati in veri e propri apicoltori avviando accertamenti nelle strutture produttive e prelievi mirati su miele, propoli, cera, pappa reale e porzioni di favo all’interno degli alveari. Secondo gli accertamenti eseguiti dal personale della Forestale, sul mercato nazionale sono stati immessi e utilizzati fogli cerei contaminati, ma è emerso anche che, in alcuni casi, per sconfiggere in modo veloce e a costi bassi il parassita varroa, sono state utilizzate strisce imbevute di chlorfenvinfos, all'interno dell'alveare. Tutti i lotti contaminati sono stati ritirati dal mercato nazionale e sono stati sequestrati migliaia di preparati alimentari tra cui 2.000 bottigliette in soluzione idroalcolica e 455.000 perle da masticare.


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz
< Precedente   Prossimo >