Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Mais : dopo i Concianti arriva il Clothianidin in Microgranuli


Mais : dopo i Concianti arriva il Clothianidin in Microgranuli Stampa E-mail
Escono dalla porta e rientrano dalla finestra: pare essere proprio questa lo sorte degli agrofarmaci per il controllo dei parassiti del mais. In particolare del Clothianidin, finora utilizzato come conciante del mais (e come tale oggetto di sospensione per i danni provocati alle api), che di recente ha ottenuto la registrazione anche per uso granulare sul terreno. Il prodotto commerciale in questione si chiama “Santana”, marchio della

Sumitomo Chemical Italia, filiale della corrispondente multinazionale giapponese. Il Clothianidin in microgranuli (sabbia di quarzo ad alto peso specifico), migliora la scorrevolezza e la fissazione del principio attivo ed elimina i rischi di deriva e di formazione di polvere. Viene assorbito facilmente dalle radici delle piante di mais e successivamente traslocato in tutta la pianta per via sistemica. Il principio attivo mantiene una lunga persistenza d’azione ed è attivo anche a dosi sub-letali, bloccando il movimento, l'alimentazione e l’ovodeposizione degli insetti colpiti. Una volta assorbito dalla pianta di mais, è in grado di esplicare la propria azione per un lungo periodo. Il Clothianidin viene assorbito per ingestione o contatto dagli insetti nocivi trattati: interferisce sul sistema nervoso dei parassiti del mais sostituendosi al neurotrasmettitore acetilcolina (ACh) ed esplicando rapidamente la sua attività tossica sull’organismo degli insetti. Vista la pericolosità del Clothianidin, visto anche che non risulta siano state fatte prove preliminari sulla tossicità per le api, non possono essere esclusi i rischi di mortalità nelle zone in cui verrà largamente impiegato in sostituzione dei concianti. Apicoltori e Associazioni sono invitati a vigilare e a segnalare ogni anomalia rilevata nelle aree a spiccata vocazione maidicola.


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz


< Precedente   Prossimo >