Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Antibiotici : il Sistema Rasff fa scattare l’Allarme in Europa


Antibiotici : il Sistema Rasff fa scattare l’Allarme in Europa Stampa E-mail
Vecchi e nuovi antibiotici sono alla base delle notifiche di allerta sanitaria che hanno originato il blocco delle partite di miele in transito alle frontiere europee.  E’ quanto emerge dal Rapporto RASFF 2010, il sistema europeo di allerta rapida, attivo ormai da 32 anni e condiviso tra i 27 Stati membri della UE, che opera un monitoraggio costante su tutte le partite di prodotti agroalimentari oggetto di transazione commerciale. Partite di propoli contaminate da

Coumaphos (farmaco veterinario impiegato nel controllo della varroasi), frammenti di insetti e plastica in vari campioni di miele e pappa reale, 4 allerte, 7 respingimenti doganali e 6 notifiche per le partite di miele che hanno fatto scattare il sistema di allarme RASFF. E’ il bilancio rilevato nel corso del 2010, con un totale di 17 notifiche, contro le 14 del 2009 e le 38 del 2008 (erano gli anni degli scandali del miele cinese contaminato con antibiotici). Tra gli antibiotici viene segnalato per la prima volta il Metronidazolo, mai rilevato in precedenza. Appartenente alla classe dei Nitroimidazoli, particolarmente efficaci sui protozoi, è ipotizzabile che gli apicoltori abbiano fatto ricorso a questo antibiotico per sperimentarne l’efficacia contro il Nosema ceranae. Tra i residui di farmaci veterinari che sono stati individuati nel miele e nella pappa reale, ampio e prevalente è l’assortimento dei principi attivi: Enrofloxacina, Eritromicina, Lincomicina, Metronidazolo, Oxitetraciclina, Streptomicina e Sulfamidici. Tutti antibiotici ampiamente diffusi in ambito zootecnico, per il controllo delle malattie batteriche e infettive di bovini, ovini, suini, polli, tacchini, conigli e altre specie animali. Nei primi mesi del 2011, il sistema RASFF ha già rilevato 10 allerte, 3 delle quali scattate all’interno del nostro Paese, per partite di miele provenienti da Bulgaria e Cina, oltre che dalla stessa Italia. Un’allerta RASFF, infine, è scattata per miele adulterato con zuccheri di origine vegetale proveniente da Spagna e Cina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz


< Precedente   Prossimo >