Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Ogm e Apicoltura : la reazione delle Organizzazioni Agricole


Ogm e Apicoltura : la reazione delle Organizzazioni Agricole Stampa E-mail
La sentenza della Corte di Giustizia europea, sulla presenza di polline Ogm nei prodotti apistici, dopo aver suscitato l’allarme degli apicoltori di tutto il mondo ha innescato una vera e propria reazione del mondo agricolo. La presa di posizione è stata adottata in questi giorni, a Bruxelles, dal presidio generale del Copa-Cogeca, il Comitato delle Organizzazioni Professionali e della Cooperazione in Agricoltura nel quale confluiscono

tutte le sigle della rappresentanza  agricola dei 27 Stati membri dell’Unione Europea. La principale novità è che nel documento del Copa-Cogeca si chiede alla Commissione di prendere le dovute misure per includere il polline nell’autorizzazione concessa alle imprese che hanno già richiesto o richiederanno l’autorizzazione per la coltivazione di Ogm. Gli agricoltori europei chiedono anche che le analisi per verificare eventuali contaminazioni da Ogm in tutti i prodotti apistici debbano essere effettuate solo presso laboratori accreditati e con metodi di analisi armonizzati e coordinati a livello europeo. Il Copa-Cogeca, inoltre, chiede che venga sancito il principio che la presenza di polline proveniente da Ogm nel miele o in altri prodotti apistici debba essere considerato tecnicamente inevitabile e indipendente dalla volontà dell’apicoltore. Ragione per cui è necessario fissare una soglia minima al di sotto della quale non deve essere intrapresa alcuna azione da parte degli organi di controllo, così come già accade per le produzioni biologiche. Gli agricoltori europei, infine, chiedono che si instauri uno scambio di informazioni fra produttori di Ogm e apicoltori per facilitare la coesistenza tra le due realtà produttive.

Leggi la presa di posizione del Copa-Cogeca


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz

< Precedente   Prossimo >