Home Page arrow Tecniche arrow Allevamento arrow La scelta dell'arnia


La scelta dell'arnia Stampa E-mail
Indice degli Articoli
La scelta dell'arnia
Pagina 2
Pagina 3
Pagina 4
Pagina 5
Pagina 6
Pagina 7
La scelta dell’ARNIA
Ovviamente non possiamo inventarci delle cose stravolgenti, bisogna restare nell’ambito di un contesto generale di modularità guardando strabicamente alla funzionalità ed all'economicità.
Le dimensioni Dadant-Blatt stanno alla base dell’apicoltura mondiale ed è quindi logico e conveniente rimanere in quest'ambito.
L’avvento della Varroa, così come successe all’inizio secolo con la Peste Americana, ci ha dato, come si suole dire, la sveglia. Siamo stati stimolati, se non costretti, a riesaminare il microclima dell’alveare, l’eziologia degli agenti patogeni, la biologia e l’etologia delle api, le tecniche costruttive delle arnie ecc. ecc.
Da queste osservazioni nascono delle esigenze che hanno portato alla modifica di alcuni particolari delle arnie che successivamente si sono rivelati utili anche al di là degli scopi per i quali erano stati ideati.

La soffitta ed il tetto
Ricordando il vecchio detto “Piedi freddi e testa calda” passiamo ad interessarci della parte alta dell’arnia.
Indubbiamente il tetto piatto in lamiera zincata è insuperabile per i nomadisti ma, siccome tutto può essere migliorato, si può cambiare un particolare costruttivo per renderlo ancora più isolante e più leggero.
E’ sufficiente sostituire le tavole di legno del cielo sotto la lamiera con un  pannello di poliuretano espanso catramato del tipo usato in edilizia raggiungendo perfettamente lo scopo.
Quando lo proposi per la prima volta nel 1980 al mio costruttore di fiducia, il compianto amico Angelo Viero di Breganze (VI), nel suo laboratorio, lui lo sottopose ad un collaudo estemporaneo, lo collocò nella giusta posizione su un alveare che teneva in giardino, vi salì con un salto con i suoi 90Kg. e passa, il tetto non ne risentì minimamente ottenendo così la sua approvazione definitiva. Da allora lo adottammo su tutte le arnie con risparmio di peso ed una perfetta coibentazione sia in estate sia in inverno.

< Precedente