Home Page arrow Comunicati arrow Apicoltori arrow Sanitą delle Api : il Ministero della Salute cambierą le Norme


Sanitą delle Api : il Ministero della Salute cambierą le Norme Stampa E-mail
Rispettare le norme, preservare la salute delle api, garantire il reddito degli allevatori, collaborare per risolvere i problemi: tutto questo si può fare quando di mezzo ci sono le api. E il 2011 sarà l’anno del cambiamento perché gli Apicoltori hanno diritto a norme sostenibili, nel rispetto della produttività degli allevamenti. Sono queste le conclusioni cui si è giunti nel corso del convegno nazionale che la FAI – Federazione Apicoltori Italiani ha organizzato lo scorso 6 marzo in

occasione dell’Apimell a Piacenza. Le novità sono a dir poco clamorose: il formulato a base di acido ossalico sarà presto autorizzato, è ammessa la sperimentazione sul sublimato, nulla impedirà l’autorizzazione rapida di altri farmaci veterinari, sarà formata una equipe di medici veterinari esperti di apicoltura e in grado di aiutare i colleghi delle Asl meno preparati, entrerà in vigore l’Anagrafe apistica nazionale, le malattie delle api saranno oggetto di un Piano sanitario nazionale e sarà modificato il Regolamento di Polizia Veterinaria. A dare queste anticipazioni è stata Gaetana Ferri, Direttore della Salute Animale e del Farmaco Veterinario del Ministero della Salute, che ha seguito i lavori del convegno FAI ammettendo che il clima di sana e leale collaborazione, nel quale finora si sono svolti i momenti di confronto tra Istituzioni e Organizzazioni degli Apicoltori, ha posto le basi per una vera e propria riforma di tutto l’impianto normativo che presiede alla gestione sanitaria dell’allevamento apistico.

Nella foto Gaetana Ferri - Ministero della Salute
© Stefano Dal Colle


FAI -  Federazione  Apicoltori Italiani
Corso Vittorio Emanuele II, 101
IT -  00186  ROMA (RM)
Telefono: +39 06 6877175 - Telefax:   +39 06 6852287
e-mail: – Portale internet: www.federapi.biz


< Precedente   Prossimo >